Senza titolo-4.jpg

Senza titolo-4.jpg

Senza titolo-4.jpg

Senza titolo-4.jpg

Senza titolo-4.jpg

Senza titolo-4.jpg

Senza titolo-4.jpg

Senza titolo-4.jpg

Patronato

La Solidarietà e il dialogo.
 
La struttura organizzativa del SeNAS è articolata attraverso le sedi regionali, provinciali e zonali con lo scopo di assicurare le attività informative finalizzate “ alla diffusione della conoscenza della legislazione, alla promozione dell'interesse dei cittadini in materia di sicurezza sociale, previdenza, lavoro, mercato del lavoro, risparmio previdenziale, diritto di famiglia e delle successioni e anche all'informazione sulla legislazione fiscale ”.
 
L'attività del patronato SeNAS viene svolta, in nome e per conto dei propri assistiti e su mandato degli stessi, in forma assolutamente gratuita, salvo per i casi di assistenza in sede giudiziaria, per i quali, mediante apposite convenzioni con avvocati, sono stabiliti i limiti e le modalità di partecipazione dell'assistito alle spese relative al patrocinio e all'assistenza giudiziaria.
Il patronato SeNAS, come tutti gli istituti di Patronato, è sottoposto alla vigilanza del Ministero del lavoro e della previdenza sociale.
Direzione Generale
Viale di Trastevere, 281 – scala A - piano 1 - interno 3 - 00153 Roma 
Presidente Nazionale: Avv. Domenico Pelosi 
Direttore Generale: Dott. Vincenzo Iovine
Incaricato autorizzato presso CAF Torino: signora Cristina Ribolla

Il Modello 730

home-1

Il Modello 730
Il modello 730 presenta numerosi vantaggi: è semplice da compilare, non richiede calcoli e, soprattutto, permette di ottenere gli eventuali rimborsi direttamente con la retribuzione o con la pensione, in tempi rapidi.

Il modello 730 presenta numerosi vantaggi: è semplice da compilare, non richiede calcoli e, soprattutto, permette di ottenere gli eventuali rimborsi direttamente con la retribuzione o con la pensione, in tempi rapidi. Il modello è composto dal frontespizio, per l’indicazione dei dati anagrafici, e da alcuni quadri. Preliminarmente il contribuente deve controllare se è tenuto alla presentazione della dichiarazione dei redditi o se è esonerato da quest’obbligo. Si ricorda che, anche nel caso in cui non sia obbligato, il contribuente può presentare ugualmente la dichiarazione per far valere eventuali oneri sostenuti o detrazioni non attribuite, oppure per chiedere il rimborso di eccedenze di imposta risultanti da dichiarazioni presentate negli anni precedenti o derivanti da acconti versati per il 2011. Il contribuente che ha .

Continua

Photo album